Seleziona una pagina

Blockchain e Digital Training

Di sicuro la blockchain è molto interessante tra le ultime avanguardie e tecnologie ‘disruptive’ che possono supportare il digital training.

—Start

questo articolo mettiamo bene a fuoco la blockchain, nota principalmente per le transazioni finanziarie della criptovaluta, come ad esempio il bitcoin ma che potrebbe avere effetti positivi anche in ambiti molto diversi e lontani, come il Digital Training.

Cos’è la Blockchain?

La blockchain è un registro pubblico di transazioni, digitalizzato e decentralizzato.

Nello specifico si tratta di una rete di computer in grado di registrare in modo sicuro transazioni di qualsiasi tipo, impedirne la manomissione e consentire a privati e aziende di effettuare le dovute verifiche. È nota per la registrazione delle transazioni tramite bitcoin e criptovalute in genere ma, la blockchain, può essere applicata a qualsiasi tipo di dato.

Webinar HRTech

Ciò significa che può registrare le transazioni tra due parti in modo efficiente, verificabile e permanente e i dati sulla blockchain non possono essere modificati in alcun modo senza il “consenso” di ogni computer presente sulla rete di cui fa parte. Se pensiamo che la maggior parte delle transazioni sono memorizzate in un registro centralizzato e gestito da un’unica organizzazione, come ad esempio una banca, è facile capire come certi dati potrebbero essere costantemente suscettibili agli attacchi dall’esterno, manipolati, rubati ecc.

La blockchain ha l’invulnerabilità come suo punto di forza, poiché, per manipolare un dato, sarebbe necessario hackerare ogni computer presente sulla rete e non un unico registro centralizzato.

Come impatta sul Digital Training

Le aziende sono sistemi che necessariamente devono dialogare e collaborare con terze parti

Chi si occupa di L&D dovrebbe tener presente che digital training significa non solo progettare e sviluppare formazione digitale ma anche avere conoscenza di tutti gli elementi che la compongono.

Nel mondo della formazione online le competenze vengono spesso verificate da credenziali di accesso, certificati, badge, premi virtuali ecc. Tutto il sistema formativo appartiene anche a quello ‘informativo’, dove è necessario tenere traccia di tutti coloro che vi accedono e tutto dipende da quanto è possibile identificare le reali identità e da quanta fiducia un’azienda ripone nel sistema stesso.

Se qualcuno riuscisse a manipolare i dati (e i casi celebri sono molteplici), l’azienda e tutto il percorso formativo erogato, perderebbero di credibilità.

LMS
Quali sono le parti interessate
  1. FORNITORI DI DIGITAL TRAINING: chi eroga i corsi in ambienti digitali fornisce password e certificazioni o badge virtuali. Tutto volto a dimostrare il corretto accesso, il successo e il completamento di un corso da parte degli utenti e l’acquisizione delle competenze richieste.
  2. UTENTI: studenti, dipendenti, collaboratori, stakeholders, chiunque prenda parte ai corsi e che ricevono credenziali di accesso e certificazioni per i loro percorsi di training. Sono coloro i quali immediatamente diffondono i loro successi professionali sui social (Facebook, Twitter, Linkedin, Instagram ecc.), anche se si tratta di corsi, mettendo a rischio costantemente, seppur in modo involontario, i propri dati e quelli aziendali.
  3. DATORI DI LAVORO, HR, ‘VERIFICATORI’ IN GENERALE: sono coloro che verificano e monitorano i dati degli utenti e gli obiettivi raggiunti nei corsi formativi o anche, spesso, nei test di preselezione. Controllano che gli utenti abbiano le competenze necessarie e che abbiano acquisito quelle mancanti. È indispensabile per loro verificare in modo sicuro le credenziali, chi e come si è registrato su una determinata piattaforma, quando e come gli utenti hanno ottenuto certificazioni, premi, badge e, soprattutto, se sono validi.
 
eBook HRTech
Il circolo della fiducia

Al di sopra di tutto c’è la fiducia

Fornitori, utenti, verificatori, sono tutti coinvolti nel processo della fiducia e tutti devono essere consci che l’altro stia dicendo la verità, affinché il sistema formativo funzioni. È qui che diventa centrale l’importanza della sicurezza dei dati, soprattutto delle credenziali. Oggigiorno è normale sentir parlare di hacking, password rubate, account manomessi e mail trafugate per scomodare il politico o l’imprenditore di turno.

Ed è bene ricordare che il valore della sicurezza è direttamente proporzionale alla reputazione dell’azienda: se una terza parte non può fidarsi, si sta navigando in cattivissime acque.
Webinar HRTech
Blockchain per le credenziali

Una volta che una credenziale viene registrata nella blockchain, non può essere alterata, cancellata o falsificata

Se qualcuno tenta di creare false credenziali dovrebbe violare tutti i computer connessi alla blockchain, i quali mantengono le informazioni inalterate, azione praticamente impossibile, anche se la società che emette la credenziale stessa venisse violata. Niente più credenziali false o fraudolente: ciò significa che le aziende possono rilasciare credenziali in modo sicuro alle persone fisiche e che possono quindi consentire a verificatori di terze parti, come le società di assunzione o le società di digital training, di verificare che siano reali e aggiornate. Non c’è bisogno nemmeno del circolo della fiducia ma solo dell’inviolabile potere stesso della blockchain. Alla prossima settimana con il prossimo episodio sulle tecnologie e le avanguardie disruptive che possono influenzare e supportare il digital training.

Alla prossima e buon lavoro a tutti noi!

Agostino

 

Agostino Marengo è Co-Founder di Osel (osel.it), Docente Universitario e Ingegnere meccanico. Agostino è attivo nel settore dell’online learning dal 1997, quando ha fondato il suo gruppo di studio chiamato OSEL: Open Source e-learning. Nel 2009 ha fondato la sua start-up, Osel, come Spin-off company dell’Università degli Studi di Bari. Da allora Osel supporta le maggiori aziende nazionali ed internazionali, offrendo prodotti e servizi e-learning ad elevata qualità.
Maggiori informazioni su https://www.agostinomarengo.com/agostino-marengo/

Share this post

eBook HRTech
Potrebbe interessarti…
5 benefici del Microlearning nel training in azienda

5 benefici del Microlearning nel training in azienda

Il termine microlearning è ormai diffuso in ambito formazione/training/e-learning. Come per ogni trend importante, anche per il microlearning si fa fatica ad orientarsi ed a capire come abbracciare questa “onda”.

Intelligenza Artificiale nei colloqui di assunzione

Intelligenza Artificiale nei colloqui di assunzione

Intelligenza Artificiale nei colloqui di selezione.
Fare bella figura con un potenziale datore di lavoro spesso richiede qualcosa in più di un semplice curriculum: personalità, carattere, consapevolezza, determinazione. Ma come fare per impressionare un algoritmo? Sarà tutto molto diverso? Cerchiamo di capirci qualcosa.

 HR Trend e Prospettive 2021

 

Human Resource Technology per il Digital Learning

 

eBook gratuito direttamente nel tuo inbox!

 

Congratulazioni! HRTech Trend 2021 è stato inviato al tuo indirizzo e-mail!